LE DONNE DEL COMMENDATOREFemmine in rivolta da Edoardo Scarpetta ai fratelli De Filippo

DETTAGLI

Di e Con Stefania Ventura
Regia di Gino Matrunola
Scene Eleonora Scarponi
Costumi Antonella Balsamo
Assistente alla Regia Pierluigi Sorteni
Luci Marco Macrini
Illustrazione e grafica Angela Torzillo

Date

10 Marzo 2019: Anteprima Teatro Sala 1 Venafro (Is) info e prenotazioni (+39 3397869575) 22-23-24 Marzo Teatro Betti, Roma (info 328.27334734 / 3474007546)

Nel testo teatrale “Le donne del commendatore“ si focalizzano i personaggi femminili dei copioni scritti da Eduardo Scarpetta nei primi del ‘900 fino fino ad arrivare alle donne degli anni 40/50 dei Fratelli De Fiippo (Titina, Peppino ed Eduardo). A condurre il gioco/dialogo immaginifico è un bizzarro personaggio femminile napoletano degli anni ‘80 (ragazza dei bassi napoletani che aspira al successo mediatico), creato dalla penna dell’ultimo erede della dinastia Scarpetta /De Filippo: Luigi De Filippo
Nel gioco teatrale I personaggi fuoriescono dai loro copioni originali e non parlano più con le parole dei loro autori, ma in una forma di ribellione, rispetto alla vita difficile che hanno condotto nei copioni originali, raccontanno a parole proprie i loro disagi e desidererebbero fossero cambiati i finali delle commedie a cui appartengono .
Donne mature che sanno rinunciare, se necessario, per l’equilibrio del loro microcosmo familiare, oltre che all’amore, all’assunzione di un punto di vista meramente femminista, al loro pieno potere.