GRISELIDIS memorie di una prostituta

DETTAGLI

di CORALY ZAHONERO
secondo GRISELIDIS REAL
traduzione SERRA YILMAZ
e ALBERTO BASSETTI
produzione FESTIVAL DI TODI, GOLDEN SHOW SRLCR TRIESTE
con SERRA YILMAZ
regia JUAN DIEGO PUERTA LOPEZ
sax solista e musiche
STEFANO COCCO CANTINI
impianto scenico PIER PAOLO BISLERI
costumi CATERINA NARDI
luci MARCO MACRINI
assistente regia SOPHIA FILIPPONI
foto PINO LA PERA

Date

dal 27/11 al 2/12 2018 Teatro della Cooperativa Milano il 16/4/2019 Teatro Manzoni Calenzano

Il testo, grande successo nei festival e teatri francesi, adattato da Coraly Zahonero attrice della Comedie Francaise,sulla base di interviste e testi di Griselidis Real, narra le memorie della prostituta franco svizzera, che si impegnò per la legalizzazione della prostituzione in Svizzera e per i diritti delle prostitute francesi. Un argomento di toccante attualità . Griselidis Real è morta di un tumore nel 2005 a Ginevra, autrice di diversi libri, pittrice attivista per i diritti delle prostitute partecipò anche al talk show negli USA. Lo spettacolo illustra in modo crudo e realista, l’approccio del cliente con una prostituta,la protagonista unisce l’umiliazione della donna a quella dell’uomo in uno spaccato psicologico e umano di raro verismo. Lo spettacolo è particolarmente indicato ad un pubblico adulto e non impressionabile. Sponsor dello spettacolo è la beko, il secondo marchio di elettrodomestici in Europa , che fornisce anche degli elettrodomestici che vengono utilizzati in scena. La beko è partner del Barcellona FC.

BIOGRAFIE
Serra Yilmaz
Stefano Cocco Cantini

INTERVISTE RADIOFONICHE
Radio Roma Capitale
Tg3 Linea Notte

RASSEGNA STAMPA
Scarica la rassegna stampa

STAMPA
Wall Street International
Il Giornale di Vicenza
Il Tirreno
La Nazione
Intervista di Marcello Lazzerini

LINK STAMPA

Noi donne
Teatri Online
Novaradio
Città metropolitana
Inscena Online
Firenze spettacolo
Agenzia Inpress
Firenze repubblica.it
Wsimag
Il sito di Firenze
Firenze Post
Toscana Eventi
Lindro
Il Tirreno
Informa città
Meglio meno