AHMED il filosofo

DETTAGLI

Autore Alain Badoiu
Traduzione di Gioia Costa
Con Nicolas Grimaldi Capitello,
Alessandro Chini,
Sabrina Jorio,
Peppe Papa,
Salvatore Veneruso
trainer Sabrina Jorio
costumi ed elementi di scena Flavia Contento e Sara Favero
foto e video Teresa Terranova
regia Tommaso Tuzzoli
produzione Golden Show/Tinaos
in collaborazione con Associazione Assoli e Valli del Natisone – Through Landscape 17
si ringrazia l’Ex Asilo Filangeri

Date

Napoli Sala Assoli 9,10,11 Novembre 2018 Muggia Teatro Verdi 16 Novembre 2018

Ahmed il filosofo prende vita a seguito di un laboratorio tenutosi a Napoli con un gruppo di giovani attori nel settembre 2016. Chi è Ahmed? Ahmed è un immigrato di seconda generazione che vive in una delle tante piccole cittadine di provincia. Circondato da personaggi di fantasia ognuno portatore di un proprio linguaggio capace di caratterizzarne corpo e modo di essere nel mondo, Ahmed acrobata del linguaggio cerca in ogni scena di districare i grovigli del mondo. Ogni scena ha un tema e ogni tema, legato al mondo della filosofia, si sviluppa e si discute con il Teatro. Ponendo domande a se stesso, agli altri personaggi e agli spettatori, Ahmed affronta ben 22 temi. La nostra messa in scena ne affronterà sette, ovvero: l’avvenimento, la causa e l’effetto, il linguaggio, la politica, il molteplice, la poesia e la morte. Alain Badiou dice: “Le scene di questa farsa mirano all’essenziale del mondo che è qui unito all’essenziale del teatro. Quello che ho scritto non protegge gli artisti della scena, ma invece li impegna e li sfinisce”.